Gen201102

clicca sulle immagini per ingrandirle

.

.

.

.

.


.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

http://blog.leiweb.it/visto/2010/12/23/il-grande-fratello-nella-bufera-e-le-altre-storie-di-visto-n%C2%B0-52/
Sul Visto numero 52 erano annunciate rivelazioni nell’intervista a Zanforlin:

“Non sono ancora iniziati, ma sicuramente non mancheranno, i colpi di scena, le lacrime, le liti e le polemiche (queste a dire il vero già ci sono state, per alcune eliminazioni impensabili come quella di Stafan Poole) in un altro studio Mediaset, quello nuovo di zecca dal quale l’11 gennaio partirà l’edizione serale di Amici, il talent di Maria de Filippi.
A presentare a Visto n° 52 tutte le novità di quest’edizione, che per la prima volta sfornerà due vincitori, è addirittura Luca Zanforlin, che da sei anni è nella squadra del programma.
“La nostra scuola ormai è diventata un’università, chi non ha già studiato non ha alcuna possibilità di entrare”, spiega il conduttore e autore. “Soltanto gli aspiranti di livello altissimo sono in grado di superare le prove: ecco perché anch’io sono più severo”, continua.

E poi va avanti senza peli sulla lingua. Parla del “caso” Stefan Poole e di quello Steve La Chance, della canzone Ma quali Amici di Martina Stavolo, del regolamento che modellerebbe a uso e consumo degli scopi del programma “come fosse pongo”. Insomma… ce ne ha per tutti, come potrete leggere su Visto n° 52 a pagina 38. E poi magari ci dite cosa ne pensate voi! Si sa: il reality non è bello se non è litigarello…”

Ma in realtà non dice niente di eccezionale… Dice che legge tutto quello che viene scritto su internet (Zanfolin è laureato in Comunicazione di massa), che il pongo regolamento non esiste e che si è arrabbiato molto solo quando Giorgia Gabriella e Paolo (ora sono tutti e 3 fuori dalla scuola) hanno messo in discussione la veridicità del programma.

Commentate anche sul BLOG DI VISTO ! 🙂

Rispondi