Il primo giorno di primavera di 27 anni fa, Stefan Di Maria ha iniziato il suo viaggio che porterà nuova vita al panorama musicale di oggi. Viene da Los Angeles, California, la madre è italiana (Di Maria è il cognome della madre, Poole è il cognome del padre) e da bambino ha vissuto per 5 anni a Milano. Ha sempre viaggiato molto tra l’Italia e l’America.
Cantautore, chitarrista, batterista, ballerino di breakdance e DJ. Dopo il diploma si è laureato in chitarra al Musicians Institute di Hollywood. Sempre in America ha formato la sua band: i Feelgood, con la quale ha pubblicato due album autoprodotti.

Ha fatto la comparsa come chitarrista in serie tv come Dollhouse e Glee e ha scritto musica per TV. Ha esperienze lavorative molto varie tra cui l’interprete italiano per l’Alitalia all’areoporto LAX di Los Angeles. In Italia è conosciuto grazie alla sua partecipazione ad Amici 10.
Si definisce un leader che sa ascoltare, perfezionista e testardo. Ha una buona memoria, una forte etica del lavoro ma sa anche come divertirsi e portare gioia alle persone. Ammette che la sua maggiore debolezza sono le donne italiane. Il suo sogno è quello di diventare un “ponte” tra la musica italiana e quella americana, un artista italo americano conosciuto in tutto il mondo.

.

.

La storia musicale di Stefan

Si ispira ad artisti come Prince, i Jamiroquai, John Mayer, Jamie Cullum e Michael Jackson. Il costante viaggiare tra Stati Uniti e Italia ha arricchito il suo bagaglio culturale e lo ha spinto a trovare la sua strada nella musica. Gli idoli di Stefan sono sempre stati quelli che trascendono i mercati e le culture per unire l’umanità. Il suo primo idolo, Michael Jackson, ha letteralmente cambiato il mondo.
E’ durante le scuole medie che si appassiona e Michael Jackson, la sua musica e le sue performance, e inizia ad esibirsi ballando su musiche come ‘Beat It’ e ‘Billie Jean’. Fu in questo periodo che Stefan si convinse che avrebbe intrapreso una carriera musicale, anche grazie al rivoluzionario video ‘Virtual Insanity’ dei Jamiroquai.
Nel 2000, alimenta le sue radici ritmiche con la breakdance, il DJing e la sua prima passione per uno strumento: la batteria, iniziando a suonarla nella suo gruppo.
Col tempo capisce che, al comporre musica, preferisce cantare con la chitarra. Anche se il modo di suonare stava cambiando, il suo amore per la musica era costante.
FeelgoodDiplomato con ottimi voti alla fine del liceo, Stefan lascia la strada accademica convenzionale per entrare nel Musicians Institute a Hollywood, California.
Nel 2008, poco dopo l’inizio del MI, Stefan è ingaggiato nella band funk ‘The Crush’ del cantante Julian Miranda (ex di Rick James, Jessica Simpson, Enrique Iglesias). Intanto ottiene il suo diploma Associate of Arts.
Nello stesso anno, Stefan forma a Hollywood la sua band Feelgood, lui ne è il leader cantante autore.
Da quando prende la sua laurea in chitarra al Musicians Institute, Stefan è più carico e ambizioso che mai.
Sempre negli USA, scrive musica per Drinkgames.tv, lo spettacolo di moda Fashion Square ’08…
Fa la comparsa nel telefilm Dollhouse della FOX e nelle prime tre stagioni di Glee come chitarrista e tastierista. Si esibisce anche al SXSW ’10 e al NACA National Conference ’11.

Stefan sta inoltre preparando un tour con i Feelgood, si tratta di ben 26 tappe in diverse Università americane!

.

.

.

In Italia

Stefan nell’ottobre 2010 supera le selezioni per Amici 10 (talent show Mediaset).
AmiciLe selezioni erano particolarmente difficili quest’anno (fino alla nona edizione bastava la sufficienza di un solo professore per entrare nella scuola, quest’anno era necessaria la piena sufficienza di tutti i professori).
Oggi, Stefan è costantemente ispirato dai suoi viaggi, dalle persone e le figure musicali che lo circondano.
Gli piace incontrare i fan personalmente! Gira l’Italia per conoscerli nei raduni organizzati dal sul fan club.
Adesso è a Milano e lavora al suo disco italiano, con i produttori Mario Lavezzi, Nicolò Fragile e Saverio Principini. Stefan continua a scrivere ed eseguire la musica della sua anima.

.

.

.

Nella sezione Interviste, trovate le sue dichiarazioni e gli articoli della stampa del web, che parlano di Stefan:

INTERVISTE