Feb201111

L’uscita del duetto con Giorgia è ancora in dubbio purtroppo… Dobbiamo avere ancora un pò di pazienza 😉

Per seguire la radio, questo è il loro account: http://www.facebook.com/profile.php?id=100001585072479

Traduzione intervista @ the BeatBox
DJs: Mr.Wurx & Robb Rockwell
A huge thanks to Robb for the help!
Il primo dj che parla è Mr.Wurx, la seconda voce è quella di Robb Rockwell.


Dj: Sìì, state ascoltando The Beat Box ancora una volta, siamo in onda ogni settimana, giusto?

Dj2: Giusto, sì! E oggi abbiamo un ospite speciale, giusto?

Dj: Sì, giusto.

Stefan: Sono Stefan Di Maria

Dj: Eccoti!

Dj2: Beeeeeeeeene, bene…Che tipo di musica fai?

Stefan: Beh, qui ad LA ho un progetto funk-pop, chiamato FeelGood e le persone ci paragonano ai Jamiroquai, ai Maroon5 e roba del genere, sai, è un gruppo di 5 elementi, e abbiamo suonato in questi anni nell’area metropolitana di LA e…scrivo diversi tipi di musica. Ho un progetto da solista, che è più rock-acoustic. Quando canto mi ispiro molto a persone come James Morrison, David Degraw.

Dj: Questa canzone si intitola “Going nowhere”, giusto?

Stefan: “Going Nowhere”

Dj: Bene, bene. State ascoltando The Beat Box.

*Going Nowhere*

Dj2: Vai avanti, dicci qualcosa di te!

Stefan: Sto cercando di fare una cosa internazionale con la mia musica. Sono cresciuto tra l’Italia e gli Stati Uniti tutta la mia vita. Di fatto sono appena tornato dall’Italia, ecco di che parlava prima Robb, sono stato fuori città per un po’ di mesi. Praticamente ho partecipato ad uno show chiamato Amici in Italia, è più o meno il loro equivalente di American Idol, quindi ero in quello show, ho avuto una buona visibilità, ho un bel gruppo di fans là, quindi di fatto sto vivendo in Italia e faccio avanti e indietro tra LA e l’Italia. Sto registrando un album là, un album da solista, e poi quello che avete sentito prima, quella era la mia band FeelGood che ho qui a LA, quindi…

DJ: Ti tieni occupato!

Stefan: Mi tengo occupato!

DJ: Bene, bene. Com’è stata la tua esperienza lì in Italia?

Stefan: Sai, credo te lo stessi dicendo prima Robb, la cosa (interessante/bella) di quando vado in Italia è che loro amano qualsiasi cosa americana, la musica inglese, amano tutto questo genere di cose. Quindi il fatto che io provenga da quel mondo e canti in modo naturale in Inglese, che è poi quello che cercano di fare anche loro, canto in Inglese in modo naturale, è la mia madre lingua, ma riesco anche a cantare in Italiano in modo abbastanza convincente, quindi il mio disco sarà metà in Inglese e metà in Italiano. Quindi quando sto là e suono, è tipo…hahahaha ricevo un trattamento speciale.

Dj: VIP!

Stefan: E’ divertente, è divertente quando sto là.

DJ: Ma era la prima volta che andavi in Italia?

Stefan: No, in realtà quando ero piccolo sono cresciuto un po’ fuori Milano, in Italia e ci torno ogni anno, perchè ho un gruppo di parenti là, quindi…

DJ2: Ok!

DJ: Bene, bene!
Dj: Stefan dicci che stai combinando qui negli Stati Uniti? In California?

Stefan: Sto registrando un disco in Europa, ma le cose continuano ad andare bene qui. In realtà sono tornato, perchè con la band abbiamo collaborato con un produttore chiamato Eddie Kramer. Domani registrerò gli ultimi accorgimenti vocali di un singolo. Eddie Kramer ha registrato tantissima musica negli anni 60 e 70, Jimi Hendrix, Led Zeppelin, Stones, Beatles, ha prodotto tantissimi grandi, David Bowie e i Kiss, quindi è un grande mago dell’industria musicale. Abbiamo avuto la possibilità di lavorare con lui ed eravamo molto emozionati.
Quindi sono tornato per quello e perchè, il weekend prossimo abbiamo un paio di shows, uno al Mint il 18 Febbraio, che è venerdì prossimo.

[dice bene l’indirizzo etc…]

Stefan: Suoneremo alle 20.30 circa, quindi ho quello show con la band FeelGood, poi la band parte e va a Saint Louis il giorno dopo e domenica notte, il 20, suoniamo al NACA National Conference, faremo uno show per il college e se va tutto bene, probabilmente faremo proprio un tour per i college l’autunno prossimo. (è una conferenza dove le bands prendono parte ad uno showcase dove i rappresentanti del college scelgono una band che farà un tour per i college il prossimo autunno)
DJ: E’ grandioso! Quindi spiega bene alla gente dove può procurarsi i biglietti per gli shows che tu e la band farete.

Stefan: Per lo show al Mint le persone possono procurarsi i biglietti attraverso il sito del Mint (themintla.com; dettagli dello show http://www.themintla.com/show/detail/38688).
Potete anche prenderli all’entrata del locale, però l’ultima volta che abbiamo suonato lì era tutto esaurito e le persone aspettavano fuori dalla porta; non vorrei che capitasse a nessuno, quindi andate online e prendete subito i biglietti e se volete ascoltare la nostra musica, potete andare sul nostro sito, su facebook.

DJ: Quali sono i siti?

Stefan: In realtà qualunque cosa ti venga in mente (ce l’abbiamo): myspace, facebook, o il vero e proprio sito è feelgoodmusica.com e poi il facebook è facebook.com/feelgoodmusica

DJ: Ma controlli ancora il tuo myspace?

Stefan: Il mio myspace personale o quello non-più-molto-personale? […..] Sì, lo controllo, se le persone mi vogliono contattare, possono cercare “Stefan Di Maria”, possono aggiungermi e io controllo tutti i messaggi, faccio fatica alle volte, ma li controllo tutti personalmente.

DJ: Bene, bene. La prossima canzone si intitola “Baggage”, giusto?

Stefan: Giusto!

*Baggage*

DJ: Torniamo all’intervista. Ci saranno tante persone là fuori, Stefan, che si staranno chiedendo come possono scaricare la tua musica , da dove possono prendere la tua musica. C’è qualche modo in cui possono scaricarla gratuitamente o comprarla?

Stefan: Sì, per quanto riguarda la band FeelGood, se andate sul sito feelgoodmusica.com c’è il link ad itunes, e sono disponibili queste 3 canzoni che tutti stanno sentendo ora, potete comprare l’EP, se volete, potete iscrivervi alla mailing list e vi spediremo “Baggage” gratuitamente. Per quanto riguarda il mio progetto da solista, non è ancora uscito sul mercato. Bisogna aspettare per quello!

DJ: Bene, quindi…dicci qualcosa di te! Da quanto tempo fai musica? Quando hai iniziato?

Stefan: Sono cresciuto anche in Arizona per un periodo…

DJ: Oh davvero?

Stefan: Sì, ho frequentato le superiori in Arizona.

DJ: Fa caldissimo lì!

Stefan: E’ treeeemendo. E’ tremendo, ma sai, io sono abituato al caldo, tipo al caldo che fa in Arizona, in California, nella costa ovest (la costa del Pacifico), in Italia vivo al nord, in una città dove nevica spesso, ed è brutto, quando stavo lì, non avevo vestiti pesanti, e ho dovuto comprarli, calze di lana, cose così.
Sono cresciuto in Arizona per un po’, e quando andavo alle superiori avevo la mia band e cose così, e c’è stato un momento nel quale ho capito che le materie che facevo a scuola non mi interessavano, non avevo passione per nessuna materia che stavo studiando. Dunque la musica ha sempre fatto parte della mia vita e mi sono detto ok voglio andare in California per studiare musica, quindi dopo le superiori, sono venuto qui, ho studiato musica, ho suonano un po’ in giro, ho suonato in cover bands (bands che suonano cover), ad alcuni matrimoni, cose così, ho fatto un po’ di cose in tv .

DJ: Parlando di televisione, l’altro giorno eri in Glee, giusto?

DJ2: Cosaaa?

Stefan: Sì, ogni tanto il direttore del cast mi chiama quando gli servono musicisti, sai, alle volte suono la chitarra nell’episodio.

DJ: Quali sono gli artisti che ti hanno spinto (ispirato) ad iniziare a fare musica?

Stefan: Beh, quando ero davvero piccolo piccolo (usa la parola niño – in spagnolo, perchè uno dei dj è sud americano), ero ossessionato con Michael Jackson.
Quando ero piccolo non cantavo nè suonavo niente, ma ballavo come un pazzo, e amavo Michael Jackson. Quando ero piccolo, anche alle scuole elementari, facevo piccoli show per la mia classe, alla fine delle lezioni la maestra mi lasciava qualche minuto per esibirmi. Mi piaceva un sacco Michael Jackson.
Crescendo, ho iniziato a suonare degli strumenti, e mi sono appassionato di più al genere rock, mi piacevano molto i Foo Fighters. Abbiamo (con la band FeelGood) registrato con il loro organista.
Mi sono appassionato alla musica rock, ho suonato tantissimi diversi tipi di musica, mi sono innamorato, anche nel modo di cantare, del jazz, funk, soul, che mi ha riportato a Michael Jackson, quando ho iniziato a cantare. Non ho iniziato a cantare fino ai 17 anni, quindi mi sto sempre perfezionando. Alle volte ascolto certi lavori che ho fatto quando ero più piccolo e non mi piacciono, perchè in realtà non canto da molto, praticamente da quando ho finito le superiori.

DJ: C’è sempre da imparare, non si finisce mai di imparare. Il prossimo singolo si intitola “Touch”, giusto?

Stefan: “Touch Humanity”

DJ: Sì, sì, sì, state ascoltando The Beat Box!

*Touch Humanity*

DJ: Comunque…come va la tua vita sentimentale? So che ci sono molte ragazze…che farai a san Valentino?

Stefan: Beh, ok…sfortunatamente, la mia metà è dall’altra parte dell’oceano atlantico, è dall’altra parte del mondo, uh e sai…sto frequentando questa ragazza che ho conosciuto nello show in Italia, e il suo nome è Giorgia ed è veramente una cantante incredibile, non riusciremo a trascorrere il giorno di san Valentino insieme, ma abbiamo registrato un duetto, un duetto italiano e forse uscirà per in nostri fans… abbiamo girato un piccolo video di noi che cantiamo insieme nello studio di registrazione e… sì è uscito molto molto bene e sono emozionato.

DJ: sono sicuro che ci sono tante ragazze che in questo momento staranno dicendo ‘oh no è già fidanzato, accidenti’.
Lì celebrano San Valentino?

Stefan: Sì, sì. E’ una festa molto grande.
DJ2: Quali sono alcuni degli ostacoli che hai incontrato o che hai ancora, succede a tutti, no?

Stefan: Sì, uno è stato trovare ragazzi interessati alla musica, ragazzi che sappiano suonare. E’ difficile mantenere i ragazzi motivati, sai, ci sono tanti ragazzi che sono bravi musicisti, ci sono tanti show, è difficile trovare ragazzi abbastanza bravi per le cose che voglio fare io. Non voglio parlare male di nessuno, perchè sono tutti bravi ragazzi.

DJ: E’ solo molto duro, molte cose possono succedere, alle volte a causa della gelosia, tipo le personalità non vanno d’accordo, e cose del genere. Quali sono i tuoi progetti per il futuro?
Stefan: Praticamente sto pianificando l’uscita del mio album in Italia, in primavera inoltrata, ci sono alcune case discografiche importanti interessante, alcune più piccole interessate, quindi sto finendo di lavorare a tutto il materiale e sarà distribuito sul mercato da una casa discografica a fine primavera, poi c’è un tour, promuoverò il disco con un tour in giro per l’Italia, e i ragazzi dei FeelGood, i ragazzi della band mi hanno detto che verranno in Italia e mi faranno da band, in questo modo potremo fare i miei pezzi da solista, ma anche pezzi dei FeelGood, che la gente vuole sentire. Hanno già sentito alcuni brani quando stavo nello show (Amici).

DJ: Ti tieni occupato! Quando hai del tempo libero cosa ti piace fare?
Stefan: Onestamente, gli ultimi mesi sono stati davvero molto duri, sai, uscire da un talent show, so che molte persone che hanno partecipato a talent shows possono capirmi, sei abituato a lavorare tutti i giorni, da quando ti alzi a quando vai a letto, e poi smetti, quindi devi trovare qualcosa da fare, perciò continuo a suonare giusto per divertimento per conto mio.
Mi piace molto la spiaggia, ora che sono in California sto cercando di andarci spesso, prima di tornare in Italia.
Sono una persona molto semplice, sai, mi piace fare barbecues, stare con gli amici, sono una persona molto molto socievole, mi piace avere le persone intorno; mi piace andare alle feste.

DJ (Robb): Parlando di spiagge, qual’è la tua spiaggia preferita?
Stefan: Sai, nel profondo sud, ho tanti amici a Laguna Beach, mi piace molto Manhattan Beach, Redondo. Manhattan beach mi ricorda molto Santa Monica, anche se non è un luogo altrettanto turistico, è più o meno una Santa Monica più piccola e meno turistica, quindi ci vado spesso oppure vado a Malibu.

DJ: Bene, bene. C’è qualcuno con cui ti piacerebbe collaborare in futuro?

Stefan: Qualcuno con cui vorrei davvero collaborare è Sting, giusto per il fatto che si è re-inventato tantissime volte, come tanti altri artisti, tipo Justin Timberlake, molti artisti al giorno d’oggi l’hanno fatto, ma lui venendo da un passato musicale raggae-rock, ha poi fatto un progetto da solista, anche Justin si è dato alla recitazione, credo che quel ragazzo sia davvero creativo, uno con cui mi piacerebbe molto parlare.
DJ: State progettando di cambiare genere oppure volete rimanere sullo stesso genere?

Stefan: i FeelGood hanno un suono ben definito, voglio dire, la nostra musica si basa sul groove, sul pop, ma è influenzata anche da Stevie Wonder, Michael Jackson, Prince e artisti così, quel genere di musica che ti fa muovere, quindi il progetto è sicuramente funk-pop, però scrivo anche altro tipo di musica.

DJ: Avete appena conosciuto Stefan Di Maria […] e state ascoltando The Beat Box!

DJ2: E’ arrivata l’ora dei saluti!

DJ: E’ stata una cosa veloce!

DJ2: Sì.

DJ: Ricordaci degli shows che farai…

Stefan: [ricorda gli shows al MINT e quello a SaintLouis, i vari siti]

DJ: Hai twitter?

Stefan: Sì, ne abbiamo uno per la band e uno mio personale, e sono twitter.com/feelgoodmusica o twitter.com/stefandimaria

DJ: Bene, bene. C’è qualche altro saluto che vuoi fare? Oppure so che c’è una piccola persona speciale là fuori e San Valentino sta per arrivaaaaaaaare…

Stefan: Vorrei fare un saluto a tutti i fans, so che questa intervista arriverà anche in Italia.

DJ: Vedo il tuo facebook, sai, e vedo che in tanti esprimono il loro affetto verso di te. Questo dimostra che le persone amano ciò che fai, no?
Stefan: Se riesco ad arrivare anche solo ad una persona alla volta, ho raggiunto il mio obiettivo, sai, arrivare a qualcuno o far emozionare qualcuno, è il mio obiettivo. Se riesco anche ad arrivare ad una persona al giorno, ho raggiunto il mio obiettivo.

DJ: Le persone devono capire che non è che non vuoi, però ci vuole tempo, no? Quanti messaggi ricevi al giorno?

Stefan: E’ pazzesco, sai? Alcuni giorni ricevo anche 50-100 messaggi al giorno.

DJ: Perchè non ti prendi un’assistente? Non hai ancora un’assistente?

Stefan: La gente confonde la fama con la fortuna e anche se succede che venga riconosciuto in Italia, devo comunque fare tutto da solo.

DJ: Questo ragazzo è molto umile!
DJ2: Prima di andare devi regalarci una piccola esibizione!

Stefan: Praticamente questa è la cover della mia canzone preferita di Michael Jackson, forse verrà inserita anche nel mio disco da solista. E spero vi piaccia!

DJ: Fidati, ci piacerà! E’ dedicata a tutte le ragazze?

Stefan: Sì, è per tutte le ragazze speciali in vista di San Valentino.

*Human Nature*

Stefan: Sììì, bene, grazie ragazzi!

DJ: Tornerai, tornerai su Beat Box!

Stefan: Arrivederci!

DJ: Arr-i-va-der-ci. Questo era Stefan Di Maria!

DJ2: Deve colpire un po’ le ragazze con qualche parolina in Italiano, no? In vista di San Valentino, dì qualcosa così come ti viene!

Stefan: Vediamo, cosa posso fare? Una piccola canzone italiana a cappella.

DJ: Vai!

Stefan: Un assaggino di una canzone italiana…

DJ: Per tutte le ragazze all’ascolto!!!

Stefan: Le signorine…ok

*Lascia che io sia*

Traduzione by Giulia e Laura

3 comments

  1. Rosario ha detto:

    Bellissima intervista ;)Stefan si dimostra sempre un ragazzo speciale attento a tutti i suoi fans.. wow ragazzi i feelgood in tour in Italia con Stefan..non vedo l’ora di assistere a questo evento..

    ..Grande Ste..

    Report user
  2. […] Posted In Blog I rumors giravano in rete da settimane http://fans.stefandimaria.it/stefan-e-giorgia-visto-n%C2%B0-4-20-gen-2011/, Stefan stesso ci aveva annuciato qualcosa nella sua intervista d’oltreoceano http://fans.stefandimaria.it/stefan-on-the-beat-box-radio/… […]

  3. […] Posted In Ste-Fan Jooleeuh è una video maker eccezonale! Ha montato alcuni bellissimi video dedicati a Stefan Di Maria e Giorgia Urrico! Lei è anche una grande traduttrice, ci ha tradotto le interviste americane di Stefan: http://fans.stefandimaria.it/origine-nome-feelgood/ http://fans.stefandimaria.it/feelgood-jingle-punks/ http://fans.stefandimaria.it/stefan-on-the-beat-box-radio/ […]

Rispondi